» » Escursionisti per caso  » relazioni, arrampicata, arrampicate, vie di roccia, vie normali, vie di ghiaccio, scalata, scalate, alpinismo, scialpinismo, ferrate, ferrata, alpinisti, alpinista, cordata, montagna, civetta, pelmo, antelao, tofana, trekking, vie ferrate, escursioni, dolomiti, escursioni in dolomiti
Nome:        Lago El Vach

Cima:         

Zona:         Civetta

Altezza:          Dislivello: 

Tempi:       1 ora

E' una passeggiata molto piacevole quella che porta nella bella conca del laghetto del Vach, ai piedi di una suggestiva cascata. Il laghetto, in verità, è solo una pozza d'acqua popolata da migliaia di girini; i fitti boschi che la circondano conferiscono un colore verde intenso alle sue acque limpide che scendono dalla cascata. La radura è un piacevolissimo luogo per pic-nic, con l'acqua a portata di mano (siamo proprio sotto la cascata).

Strada di accesso:
Pralongo, in Val Zoldana, BL.
Al termine del paese, dietro la chiesetta, al di là del torrente Malisia, si lascia l'auto nell'ampio spiazzo adiacente il ristorante Valbarance

Relazione:
Si sale per la rotabile che porta alla casera del Pian. Oltrepassatala, si supera di nuovo il Malisia e sempre seguendo la strada forestale, che porta fino al Vach, si sale in direzione del Vant de le Forzele che si apre tra il San Sebastiano e il Tamer.

Discesa:
Si segue il sentiero che porta a Colcerver e, volgendo le spalle alla cascata, ci si dirige a sinistra scendendo per il fitto bosco. Ancora a sinistra, dove il sentiero si dirama, senza difficoltà si raggiungono le poche case e il tabià di Colcerver, uno dei villaggi più belli della valle, anche se ormai praticamente abbandonato. Da qui si scende a Pralongo per la stretta strada asfaltata (in pessime condizioni), poco percorsa da automezzi.
















> Graphic by Army © 2000-2020 Webdreams