» » Escursionisti per caso  » relazioni, arrampicata, arrampicate, vie di roccia, vie normali, vie di ghiaccio, scalata, scalate, alpinismo, scialpinismo, ferrate, ferrata, alpinisti, alpinista, cordata, montagna, civetta, pelmo, antelao, tofana, trekking, vie ferrate, escursioni, dolomiti, escursioni in dolomiti
Nome:        Stella Alpina

Cima:         Monte Agner

Zona:         Agner

Altezza:     2872 mt     Dislivello: 1170 mt

Tempi:       7 ore e 1/4 (dal rif. Scarpa).

Ferrata straordinaria, molto impegnativa, con passaggi espostissimi, solo per esperti.

Strada di accesso:
lungo la SS 347, tortuosa ma in ottime condizioni, si raggiunge la piccola località turistica di Frassenè, 10 km da Agordo . Una seggiovia sale in direzione O all'alpe Losch. Poco sopra la stazione d'arrivo dell'impianto (1704), su di un'altura panoramica si trova il rif. Scarpa (1735), 2 h da Frassenè su sent. Marcato.

Accesso:
Un cartello lungo la via del Grande Canalone, a circa 20 min di marcia dal rif. Scarpa, indica sulla sx la ferrata. Seguendo i segn. colorati, la prima barriera di roccia alquanto articolata viene superata solo con l'aiuto delle mani, poiché qui mancano ancora le assicurazioni. Si sale poi brevemente su rocce sgretolate fino ai piedi della parete (circa 2000), dove ha inizio la ferrata Stella Alpina.

Relazione:
Seguendo le funi metalliche saldamente ancorate, ci si arrampica attraverso canaloni e diedri, su rocce ripide e spesso esposte nonché lungo camini verticali. Talvolta l'itinerario corre lungo la linea di caduta, per cui si deve evitare nel modo più assoluto di smuovere inutilmente le pietre durante il proprio passaggio. Una traversata aerea offre una vista mozzafiato sui pascoli sottostanti, che si allargano attorno al rif. Scarpa; all'orizzonte si distinguono i monti di Feltre.
Una piccola terrazza consente di rifiatare un poco, prima che il percorso riassuma una pendenza pressoché verticale.
II termine della ferrata (circa 2320) è preceduto da un ultimo passaggio su roccia piatta che richiede ancora il massimo rendimento, soprattutto dei muscoli delle braccia.
Tracce di sent. e segn. accompagnano sui giganteschi lastroni (= lastei) di roccia e, salendo moderatamente, conducono alla forc. del Pizzon (2623), 3 h 1/2 dal rif. Scarpa.
Oltre lo stretto intaglio della forc. del Pizzon si trova il biv. Biasin (2650). Lungo la via normale si guadagna la vetta del monte Agner, 45 min dal bivacco, sent. attrezzato.

Discesa:
Lungo la Via dei Primi Scalatori, 2 h 1/2 fino al rif. Scarpa




















> Graphic by Army © 2000-2020 Webdreams