» » Escursionisti per caso  » relazioni, arrampicata, arrampicate, vie di roccia, vie normali, vie di ghiaccio, scalata, scalate, alpinismo, scialpinismo, ferrate, ferrata, alpinisti, alpinista, cordata, montagna, civetta, pelmo, antelao, tofana, trekking, vie ferrate, escursioni, dolomiti, escursioni in dolomiti
Nome:        Marmolada

Cima:         Punta Penia

Zona:         Marmolada

Altezza:     3343 mt     Dislivello: 720 mt

Tempi:       ore 2 e 1/2 dal rif.

Difficoltà:    Poco difficile, tratto di I

Ghiacciaio poco ripido, di solito con la traccia ma con alcuni crepacci; un tratto su facili rocce. Richiesti corda, ramponi e piccozza.

Strada di accesso:
Dal Lago di Fedaia si sale alla staz. sup. della cabinovia che giunge al Rif. Pian dei Fiacconi, 2625 m. (accesso per sentiero sv. 606: ore 1.15).

Relazione:
Dal Pian dei Fiacconi si sale verso sudovest passando su dossi di roccia levigata per portarsi sul vicino ghiacciaio e risalirlo verso S, addentrandosi poi nel vallone compreso tra il dosso nevoso della Punta di Rocca a sinistra e la rocciosa cresta N della più alta Punta di Penìa a destra.
Dalla sua conca superiore, prima dello scivolo terminale, si piega a destra per portarsi sulle rocce del ripido fianco orientale della cresta N della P. di Penìa, a c. 3100 m (alcune decine di metri sopra il ghiacciaio è visibile la caverna-rifugio). Si salgono queste rocce per camini superficiali e fessure oblique a destra (I, segnavia rosso) fino ad un terrazzino sulla cresta nord (3200 m.).
Per il dosso nevoso della cresta, si arriva sulla cima.

Discesa:
Per lo stesso itinerario, oppure per la ferrata della Cresta Ovest (ore 1e1/2 -2)




















> Graphic by Army © 2000-2020 Webdreams